Categorie
Attualità Cronaca Promo

Soldatessa si uccide nella metro di Roma

Ha lasciato una lettera di 15 pagine per spiegare i motivi del folle gesto suicida: la soldatessa aveva 30 anni ed era in servizio nel reparto Genio di Piacenza. La donna, militare dell’Esercito, si è uccisa con la propria pistola d’ordinanza, all’interno dei bagni della stazione Flaminio della metro A di Roma: inutili i soccorsi. Stando alle prime informazioni, aveva iniziato il suo turno alle 7 e alle 8:40 si è tolta la vita. Era nell’Esercito già da 5 anni e la decisione di uccidersi sarebbe basata su ragioni personali. La lunghissima lettera in cui spiega e racconta stralci della sua vita e della sua esperienza in divisa, è ora al vaglio del pm e del procuratore aggiunto Nunzia D’Elia, che ha immediatamente disposto l’apertura di un fascicolo: si ipotizza il reato di istigazione al suicidio. La mattina di martedì 17 dicembre, alla stazione metro Flaminio, erano presenti carabinieri e 118, ma anche il pm di turno della Procura ordinaria e della Procura militare. Intanto la stazione metropolitana è stata chiusa per diverso tempo per consentire l’intervento delle forze dell’ordine; i treni transitavano senza fermarsi tra Spagna e Lepanto.

Categorie
Attualità Promo

Staccata luce e gas ad un papà, anonimo gli paga le bollette

Aria di Natale dalle parti di Padova. Un benefattore, che è voluto restare anonimo, ha saldato un debito di oltre 600 euro a un uomo, padre di famiglia, cui erano stati staccati la luce ed il gas perché lui da tempo non era più in grado di pagare le bollette. Tale encomiabile gesto (reso nobile dalla richiesta di restare anonimo) si è verificato allo sportello multiservizi di Conselve, a Padova. Lo sfortunato papà di quattro bambini, non potendo pagare l’intera somma, aveva chiesto di rateizzare l’importo ed evitare il blocco della fornitura dell’energia, vitale per la sua famiglia. Ma l’operazione sarebbe stata impossibile, gli è stato risposto, “perché l’insolvenza era troppo lunga e non prevedeva la rateazione”. Alla ferma e decisa presa di posizione dell’impiegato allo sportello, l’uomo si e’ così allontanato disperato e piangendo, sentendosi impotente e preoccupato per la sorte dei propri figli. È a quel punto che il signore in coda dietro di lui, che aveva assistito alla scena, dopo essersi sincerato sull’ammontare del debito, ha comunicato che avrebbe pagato lui tutto, ma a patto di rimanere anonimo, soprattutto nei confronti del papà che ha beneficiato della sua generosità. E la cosa ha subito fatto il giro del Paese, ricordando a tutti che per essere uomini di valore, a volte, basta tendere una mano a chi, silente, chiede aiuto in modo dignitoso, soffrendo e piangendo lacrime di impotenza per la sorte di un figlio. Anzi, quattro!

Categorie
Attualità Promo

Progetto ClassicArTivoli

Tivoli, Scuderie Estensi. In occasione delle attività organizzate per il PCTO, “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” -ex alternanza scuola lavoro- l’Istituto Superiore Via Tiburto, organizza una mostra presso le Scuderie Estensi nei giorni 10-11-12 dicembre caratterizzata da un insieme di opere realizzate dagli studenti, scelte per esprimere gli indirizzi presenti nell’Istituto.
E non solo. Infatti, il motore e l’anima del progetto ClassicArt Tivoli mutua, soprattutto, l’importante sinergia con il territorio: lo studio del patrimonio storico-artistico e archeologico; la passione per il recupero delle tradizioni; la tutela e valorizzazione dell’ambiente, che negli anni l’Istituto porta avanti, attraverso manifestazioni di vario genere, mediante le quali la città ha già potuto conoscere l’impegno e la preparazione degli studenti scesi in campo: si ricordano, tra le altre, le manifestazioni presso il Santuario d’Ercole Vincitore.
Il percorso della mostra sarà suddiviso in cinque sezioni: Sezione Arti Figurative con curvatura in Beni Culturali; Sezione Audiovisivo e Multimediale; Sezione Grafica; Sezione Design; Sezione Liceo Classico.
L’allestimento e la cura della mostra saranno coordinati dai docenti referenti del progetto, ma discusse con gli studenti per stimolare il loro senso critico e la ricerca delle opportune strategie operative. Così come, corso della mostra, saranno i ragazzi a rispondere alle eventuali domande poste dai visitatori.
La mission dell’Istituto, infatti, tende a fornire una preparazione di base non settoriale ma critica ed aperta all’interdisciplinarietà. Da ciò, nasce l’esigenza di trasportare e rapportare il sapere proprio e le competenze acquisite sul territorio, oltre che offrire la possibilità di sviluppare percorsi alternativi di apprendimento che, superando il divario esistente tra formazione e applicazione secondo la
logica del “learning by doing” possano contrastare la demotivazione scolastica e stimolare le capacità di apprendimento degli allievi ed ottimizzare il ruolo educativo della scuola, interagendo con le esigenze attuali e lo sviluppo del territorio.
In sintesi, l’educazione formale e l’esperienza di lavoro si combinano in un unico progetto formativo che, fin dall’origine, viene pensato, realizzato, valutato in cooperazione tra scuola e mondo del lavoro con attenzione peculiare alle straordinarie potenzialità di valorizzazione del territorio su cui gravità l’Istitito.
L’evento è inserito nelle manifestazioni organizzate per il Natale a Tivoli 2019.
Info. Scuderie Estensi, 10-11-12 dicembre, orario 9.00-13.00; 15.00-19.00.

Categorie
Attualità Promo

Miracolo a Milano, partorisce nel traffico

Nel periodo natalizio ci si aspettano i miracoli e così è stato a Milano. Una donna di 36 anni ha dato alla luce un bimbo in pieno traffico urbano, a Milano, mentre stavano tentando, invano, di raggiungere l’ospedale Macedonio Melloni. Il piccolo Filippo è stato dato alla luce in via Cardinale Mezzofanti, ben distante dal nosocomio meneghino, grazie all’ausilio del personale del 112, contattato dalla coppia di genitori quando le contrazioni iniziavano a diventare troppo frequenti. Dall’Areu, azienda regionale emergenza e urgenza, raccontano il piccolo miracolo avvenuto nel capoluogo lombardo: quando ormai il parto sembrava imminente l’operatore sanitario ha invitato il papà ad accostare e ad attendere i soccorsi. Poi un infermiere della sala operativa ha preso la cornetta e ha seguito ogni fase dell’evento, tranquillizzando mamma (e soprattutto papà) e dando i consigli giusti al momento giusto. Cosi quando l’ambulanza e la Polizia Locale sono arrivati sul posto il neonato aveva già salutato Milano con i primi vagiti. Mamma e Filippo sono stati trasportati all’ospedale Melloni in ambulanza, ma stanno entrambi bene. E il papà ha ricevuto in anticipo il suo preziosissimo regalo di Natale.

Categorie
Attualità Promo

Falcone e Borsellino sono solo vittime di incidenti sul lavoro

Con queste parole l’esponente dei Radicali Antonello Nicosia, intercettato da Gico e Ros, archivia le stragi di Capaci e di Palermo, aggiungendo anche: “Cambiamo nome all’aeroporto di Palermo”. L’uomo è stato fermato, insieme ad altre quattro persone, la scorsa notte con l’accusa di associazione mafiosa nell’operazione denominata Passepartout. Nicosia era in viaggio con un altro esponente Radicale, Alessio Di Carlo, mentre diceva la sua sui giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, morti – afferma – in “un incidente sul lavoro”. Trovandosi nei pressi dell’aeroporto di Palermo, intitolato alla memoria dei due uomini di legge uccisi da Cosa Nostra, Nicosia, assistente parlamentare dell’ex Leu, oggi confluita in Italia Viva, on. Pina Occhionero, trova sconveniente dover spiegare continuamente ai turisti cosa fosse successo sull’autostrada a Capaci. Utilizza termini crudi e coloriti per esprimere la sua idea, parlando di “arriminare sempre la stessa merda”, ossia mescolare le stesse spiegazioni per far capire a chi non sa gli accadimenti che hanno visto protagonisti Falcone e Borsellino; svilendo, peraltro, la memoria del primo aggiungendo: “e tra l’altro Falcone non lo era neanche magistrato” quando fu fatto saltare a Capaci.

Categorie
Attualità Promo

Ad Halloween si traveste da autovelox

Per fare veramente paura oggi, nel terzo millennio e nell’era del web, occorre qualcosa di singolarmente terrificante. Come il timore… di una multa. Ad Halloween la scorsa notte la maschera più applaudita non è stata un riuscitissimo trucco da Dracula o da zombie, ma una perfetta imitazione di autovelox.
È accaduto in una strada molto trafficata a Murata di San Marino, dove un ragazzo, definito da tutti i social come un genio, ha sfruttato la ridotta visibilità e l’oscurità della notte per spaventare sul serio decine di automobilisti. L’imitazione della tanto temuta colonnina è davvero perfetta, se non fosse per le gambe che spuntano alla base della stessa. Altrimenti sarebbe davvero difficile accorgersi che sotto l’autovelox si cela un ragazzo; che per giunta, rendendo il tutto ancor più spaventoso, con in mano una torcia simulava addirittura il flash dello scatto tanto temuto dagli automobilisti al loro passaggio. La foto ha fatto il giro di molti gruppi Facebook di San Marino, e ripresa da alcuni organi di informazione locale e nazionale.

Categorie
Attualità

Selci apre la Torre al gusto

Una serata diversa, all’insegna della tradizione e del gusto: Selci ha indossato l’abito dell’informalità sotto le intriganti spoglie di una garanzia di qualità e storia. Lo scorso venerdì, secondo del mese e destinato a divenire ogni volta un appuntamento fisso con l’enogastronomia locale, nella torre storica del piccolo comune reatino sono andate in scena sapore e folklore in tavola. Alla presenza di quasi tutta la giunta comunale, del sindaco Egisto Colamedici, del vice sindaco Francesca Romana Persichelli, Fabiana Conti e dell’assessore Alfredo D’Antimi, un sommelier di comprovata perizia come Daniele Antonini e il titolare dell’azienda Porchettaria, Damiano Giorgini, hanno intavolato un break che ha lasciato nei fortunati presenti l’aroma e la sensazione propria di una tradizione mai perduta nella tavola selciana. Porchetta con denominazione Pat e salumi d’autore, insieme ad una selezione di vini scelti per ogni portata, hanno creato la giusta atmosfera di cordialità che, grazie all’organizzazione della associazione La Clessidra, presente con Stefano Celommi esperto di vini, si ripeterà ogni secondo venerdì del mese per i prossimi a venire a partire da dicembre 2019, sempre nella location della Torre di Selci. Appuntamento alla prossima luna, sempre nella magica cornice delle terre aretine.

Categorie
Attualità

ShowRUM 2019 – Italian Rum Festival – VII Edizione

TORNA SHOWRUM: A ROMA DEGUSTAZIONI E SEMINARI

Appuntamento imperdibile nella capitale per gli appassionati di rum. Domenica 13 e lunedì 14 ottobre 2019, presso il Centro Congressi dell’A.Roma – Lifestyle Hotel & Conference Center al via la settima edizione di “ShowRUM – Italian Rum Festival”, uno dei più importanti eventi al mondo e primo in Italia dedicato ai distillati di canna da zucchero come rum e cachaça.

La rassegna, promossa da Isla de Rum in collaborazione con SDI Group, è diretta da Leonardo Pinto, riconosciuto a livello mondiale come uno dei maggiori esperti di rum in Europa.

Un grande interesse che conferma la definitiva ascesa del rum. Più di 50 Paesi coinvolti e 400 etichette di rum in degustazione. Protagoniste le degustazioni guidate delle più grandi etichette presenti sul mercato italiano e internazionale, che permetteranno ai visitatori di compiere un viaggio nell’affascinante mondo del distillato simbolo dei Caraibi.

A tema caraibico il bar della rassegna, curato dal bar manager Paolo Sanna, in collaborazione con il Singita Miracle Beach.

Tra le iniziative dell’evento, il riconoscimento ShowRUM Taster of the Year 2019, assegnato quest’anno a Marco Simon Mardones di Modena e Mattia Sacco di Brindisi, per essersi distinti nell’esame di degustazione del RUM MASTER di Isla de Rum. Il premio giunge alla sua terza edizione ed è dedicato a Silvano Samaroli, ‘Signore degli Spiriti’ e storico membro della giuria della STC – ShowRUM Tasting Competition. Torna anche la consueta STC – ShowRUM Tasting Competition, unica Blind Tasting Competition italiana dedicata a Rum e Cachaca, nella quale i distillati vengono divisi per anni di invecchiamento e per alambicchi di provenienza, oltre che per tipologia di materia prima. Unica al mondo, inoltre, a premiare solo il Best in Class per ogni categoria. Tra i premi, quello dedicato al Best Packaging.

La settimana di ShowRUM sarà accompagnata dalla ShowRUM Cocktail Week, format ideato da Cleide Bianca Strano e realizzato in collaborazione con Head to Head Bartender Competition, che si svolgerà fino a lunedì 14 ottobre in dodici tra i migliori locali di Roma. Al termine della settimana, una giuria guidata da Giorgio Fadda ed Alexander Frezza proclamerà il Drink Ufficiale della ShowRUM Cocktail Week 2019 tra i signature proposti.

ShowRUM 2019 – Italian Rum Festival – VII Edizione

ShowRum Festival Roma 2019Intervista al Direttore Marketing della Rinaldi 1957 Gabriele Rondani #ShowRum #Donpaparum #rum #compagniadeicaraibi #shotmedown #puertomexico #zacapa #bernabei

Gepostet von Informazione365 am Mittwoch, 16. Oktober 2019
Categorie
Attualità

Multata a 90 anni per abbonamento bus scaduto

È accaduto a Carrara: Una anziana donna è stata multata di 40 euro e costretta a scendere dal bus alla fermata successiva perché in possesso di un abbonamento scaduto da pochi giorni. La signora Maria Graziani, 90 anni compiuti, nella mattina di domenica 6 ottobre a Carrara, si è vista elevare una sanzione da un controllore nonostante si fosse offerta di pagare il biglietto, dimostrando la buona fede nella dimenticanza del rinnovo abbonamento: «Mi sono sentita umiliata – ha commentato l’anziana ricordando l’accaduto – non mi era mai successo in 90 anni. Mi ha fatto piangere». Peraltro due ragazzi presenti sul mezzo pubblico avevano anche proposto al controllore di chiudere un occhio offrendo un biglietto alla donna, ma non c’è stato nulla da fare. Costretta a scendere alla sua fermata, il controllore l’ha seguita e sanzionata. Ferma restando la posizione della signora Graziani, sprovvista di documento in regola, “vien da chiedersi se la legge sia veramente uguale per tutti. Basta guardarsi ogni giorno intorno e notare quante persone non obliterano il biglietto salendo sui mezzi pubblici. Eppure, nessuno eccepisce. Come se prendersela con i deboli fosse più semplice”, hanno commentato alcuni passeggeri presenti.

Categorie
Attualità

Roma Salaria, maltempo provoca danni

Tragedia sfiorata sulla via Salaria a Roma Smistamento, zona centrale della Capitale. Durante il nubifragio delle ore 16.00 di lunedì 20 agosto, gli alberi presenti sul lato della strada statale hanno ceduto di schianto, abbattendosi su alcune auto in sosta. Sul posto sono intervenute le Forze dell’Ordine, immediatamente allertate da alcuni automobilisti in transito e da un residente. Solo per puro caso le vetture, schiacciate e ormai distrutte, non erano occupate dai proprietari, che avevano ritardato l’uscita pomeridiana per ripararsi in casa dalla pioggia battente e dalla grandine. “Altrimenti sarebbe stata una tragedia irrimediabile”, come affermano i testimoni presenti al termine del maltempo e alcuni agenti intervenuti, che hanno esaminato i resti delle vetture.