Categorie
Attualità Promo

Cane scappa di casa e va all’obitorio a vegliare il suo padrone

Scomparso da qualche giorno, è stato ritrovato vicino all’obitorio dell’ospedale di Costa, dove si trovava la salma del suo padrone, morto poco tempo prima. Si tratta di Erick, un magnifico esemplare razza collie di 4 anni, che ha scavato un tunnel nel giardino di casa per andare a cercare il suo amico di sempre. «Erick era scappato il 1 gennaio dalla nostra casa in centro a Vittorio – racconta Laura, figlia di Flavio Franco, l’architetto scomparso – Ha vagato senza apparente meta. Alla fine, dopo giorni e notti di ricerche, è stato trovato vicino all’ospedale dove era il corpo di mio papà in attesa del funerale». Il dolcissimo collie probabilmente aveva già capito che qualcosa non andava quando il suo padrone è stato portato via in ambulanza la vigilia di Natale. «La fuga di Erick è iniziata il primo di gennaio e abbiamo subito segnalato la scomparsa in un gruppo Facebook di Vittorio Veneto. Immediate sono arrivate le segnalazioni che ci hanno permesso di ricostruire il suo “itinerario”. Credo fosse spaventato» dice commossa Laura. Erick è stato avvistato prima in zona duomo, poi a Cozzuolo, Carpesica, Ogliano. Quindi ha tagliato il Menarè molto trafficato, per risalire verso Colle Umberto. Poi è stato scorto ad Anzano e la scorsa sera la sua presenza è stata accertata nei pressi dell’ospedale di Costa. Tutta la famiglia si è immediatamente precipitata sul posto con l’altro cane di famiglia, un pastore tedesco. Erick Era davvero spaventato e diffidente, ma appena l’ha riconosciuta le si è gettato fra le braccia. «Dopo averlo abbracciato – ha concluso Laura- mi sono girata e alle mie spalle ho riconosciuto l’obitorio dove era papà. Ho avuto i brividi lungo la schiena. Erick ha percorso centinaia di chilometri in cinque giorni per arrivare fino al luogo dove c’era il suo amato padrone». Una storia che va oltre la fedeltà di un cane verso un amico. Si tratta probabilmente di amore vero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *