Categorie
Promo Sport

Insulti sessisti alla guardalinee, telecronista radiato dall’Ordine dei Giornalisti

È accaduto a seguito della telecronaca della partita di calcio Agropoli-Sant’Agnello per l’emittente locale CanaleCinqueTv, quando nel marzo scorso il giornalista speaker, alla vista della guardalinee donna, è sbottato in un commento fuori luogo: «E’ uno schifo, una cosa impresentabile per un campo di Calcio» – avrebbe detto S. V. pubblicista dell’OdG della Campania. E non contento ha rincarato la dose nel suo delirante discorso in diretta tv: «E’ uno schifo vedere le donne fare gli arbitri in un campionato dove le società spendono centinaia di migliaia di euro, una cosa del genere è una barzelletta della Federazione Italiana». Lo stesso giornalista era già stato sospeso dall’Albo. E adesso la decisione definitiva è stata notificata anche al Procuratore generale della Corte d’Appello di Napoli. L’Ordine dei giornalisti della Campania, ha comunicato solo ora il provvedimento con una nota, specificando che ”il Consiglio di disciplina territoriale, dopo approfondita istruttoria, come previsto dalla Legge, ha provveduto a radiare dall’Albo S.V.”.

Categorie
Cronaca Promo

Roma, muore anziana, trovati 70 gatti

È accaduto a Roma, quartiere Trionfale, dove una anziana signora, un’accumulatrice seriale, è morta lasciando circa 70 gattini in condizioni disperate, denutriti, senza cibo né acqua. Solo grazie all’intervento delle associazioni animaliste, i piccoli felini sono stati salvati, almeno per ora. Infatti versano in condizioni tali che se il Comune non si deciderà ad intervenire per aiutarli, andranno incontro a morte certa. Della cosa si sono intanto occupati i volontari dell’Enpa, Ente Nazionale Protezione Animali, che denunciano un abbandono da parte delle istituzioni. Appena entrati nella casa di Trionfale lo scenario che è apparso ai soccorrotori era davvero inquietante: una cinquantina di cuccioli erano già morti, addirittura alcuni mangiati dagli stessi genitori, e altri 70 in fin di vita. L’assistenza è stata immediata e più di 30 esemplari sono stati sterilizzati. Ma dall’amministrazione capitolina nessun aiuto, visto che i gatti appartenevano ad un privato e non erano randagi, hanno risposto dagli uffici preposti. I volontari hanno dovuto occupare abusivamente un locale del comune di Roma per ospitare comodamente i cuccioli, e ne hanno fatti adottare ben 33. Ma ne restano 37 senza una casa e ancora a rischio. Sono tutti sterilizzati e vaccinati, fanno sapere dall’Enpa. Intanto le forze politiche di opposizione in Comune hanno chiesto alla sindaca Raggi di sollevare dall’incarico la delegata Loredana Pronio, che si sarebbe rifiutata di occuparsi dei 70 gattini.

Categorie
Cronaca Promo

Suora si innamora e chiude il convento

È accaduto in Valtiberina, dove una suora appena 40enne, dopo esser diventata la madre superiora di un convento del luogo, punto di riferimento per fedeli e persone bisognose di aiuto, si è innamorata di un uomo e ha deciso di spogliarsi del velo. Non ci sarebbe nulla di eclatante, se non fosse che il convento in questione è davvero piccolo, seppur importante: in tutto era abitato da una vecchia suora ultraottantenne, da due giovani novizie entusiaste e, appunto, la madre superiora. L’abbandono di quest’ultima ha creato non poco imbarazzo nella curia locale che non ha potuto porre rimedio all’assenza nell’organico, lasciando di fatto la responsabilità di tutto il convento in mano alla suora anziana, troppo anziana per un onere del genere. Così il presidio religioso e’ stato chiuso e il personale rimanente delocalizzato in altre strutture. Oltre al danno per tutto il territorio e per i fedeli, la beffa è dietro l’angolo: la storia d’amore tra la suora e il suo amante si è conclusa bruscamente dopo poco tempo, ma la stessa 40enne ha deciso di non tornare più indietro e vivere la sua nuova vita senza indossare più la tonaca.

Categorie
Cronaca Promo

Parroco fa cantare in chiesa Bella Ciao

Era già stato ammonito dalla Curia Pistoiese nei giorni scorsi, ma il parroco di Vicofaro ha deciso di fare lo stesso di testa propria. Da anni impegnato nell’accoglienza dei migranti, Don Massimo Biancalani, come annunciato nella sua pagina social, ha fatto cantare in chiesa la canzone Bella Ciao allo sparuto gruppo di fedeli presenti. Il giovedì precedente aveva postato una scritta che non lasciava adito a fraintesi: “Anche Vicofaro non si lega. Nessun dialogo con chi fomenta odio”. La diocesi si era espressa immediatamente con una nota stampa: in chiesa solo canti appropriati. Ma tant’è. Giornalisti e cameramen sono stati attirato dall’ennesima provocazione, che stavolta ha indispettito non solo la Curia, ma soprattutto i fedeli e alcuni esponenti della Lega, che hanno commentato sconcertati: “Anche se potremmo sembrare troppo tradizionalisti – affermano Sonia Pira e Roberto Rettore, commissari provinciale e comunale della Lega di Pistoia – in chiesa vorremmo riecheggiassero solo canti liturgici e non canzoni che nulla hanno a che fare con la religione”.

Categorie
Politica Promo

Sardine senza identità, oscurata la pagina fb

Nella serata di domenica 24 novembre e’ stata oscurata la pagina Facebook ufficiale delle “6000 sardine”. La denuncia arriva direttamente dagli organizzatori del movimento sorto poche settimane fa a Bologna. L’indirizzo facebook.com/6000sardine risulta non accessibile e qualora si dovesse tentare delle ricerche all’interno dell’app non si trova la pagina “6000 sardine”. Peraltro è stata oscurata anche la pagina di riserva “6000 sardine 2”. Lo stesso movimento ha confermato la notizia in un comunicato diramato in tarda serata: “La pagina 6000 sardine è stata oscurata pochi minuti fa senza giusta causa. In mancanza di post offensivi, violenti o lesivi dei diritti della persona, è stata comunque bersaglio di un gran numero di segnalazioni. Questo ha automaticamente generato l’oscuramento della pagina. Siamo fiduciosi che possa tornare on-line nelle prossime ore, ma non abbiamo certezza dei tempi. Si vede che un mare silenzioso fa molto più rumore di quanto si possa pensare”. Si ricorda che Facebook consente agli utenti di segnalare eventuali scorrettezze o comportamenti lesivi da parte di chiunque abbia un profilo, ma è da verificare cosa abbia provocato il blocco in questo caso specifico.

Categorie
Mondo Promo

Trovato cucciolo di cane unicorno

Abbandonato dai suoi proprietari al freddo e all’addiaccio per il suo aspetto insolito, il cagnolino ribattezzato Narwhal, è stato ritrovato per le strade di Jackson, nel Mississippi, Stati Uniti. Il cucciolo presenta una seconda coda sulla fronte, ma i medici veterinari che lo hanno visitato assicurano che non vi è alcun motivo per rimuoverla, dato che non nuoce in nessuna maniera al piccolo. Ad accoglierlo sono stati i volontari di «Mac the pitbull», un centro di soccorso per animali. Qui gli è stato dato il nome di Narwhal, facendo riferimento al Monodon monoceros, quel misterioso cetaceo simile al beluga dell’Artico. Anche questo ha un dente, simile ad una vite, con una forma tipica che ha dato origine al mitico unicorno. La donna che gestisce il Centro ha riferito che il piccolo «messo in salvo dal freddo, non ha dolori e gioca per ore, essendo molto socievole e bisognoso di coccole». «Negli anni abbiamo raccolto molti cani che mostravano bisogni speciali – afferma – come traumi e deformità. Lo abbiamo sempre fatto per dare a questi cuccioli amorevoli una seconda possibilità».

Categorie
Promo Sanità

Antibiotici, Italia prima in UE per decessi

Triste primato per l’Italia: rispetto ai 33.000 decessi che ogni anno avvengono nei Paesi Ue a causa di infezioni da batteri resistenti agli antibiotici, oltre 10.000 si registrano nel nostro Paese, un terzo del totale. È denominato antibiotico-resistenza e con molta probabilità se ne abusa in maniera troppo frequente. Il quadro fornito dall’Istituto superiore di Sanita’ (Iss) in occasione della settimana mondiale per l’uso consapevole degli antibiotici, dal 18 al 24 novembre, e’ purtroppo aggiornato agli ultimi mesi, quindi assolutamente attuale. Peraltro, magra consolazione, l’Iss rileva che si tratta di un «trend in leggero calo, ma i valori restano comunque oltre la media europea». In effetti lo stesso Iss sul proprio sito annuncia che in Italia lo scorso anno sono state registrate percentuali di resistenza alle principali classi di antibiotici per gli otto patogeni sotto sorveglianza (Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Pseudomonas aeruginosa e Acinetobacter species, Staphylococcus aureus, Streptococcus pneumoniae, Enterococcus faecalis, Enterococcus faecium), che «si mantengono più alte rispetto alla media europea, pur nell’ambito di un trend in calo rispetto agli anni precedenti». La diffusione del triste fenomeno nel Belpaese viene confermata dagli oltre 2.000 casi diagnosticati nel 2018 – dato costante, questo – di infezioni nel sangue dovute a batteri produttori di CPE, carbapenemasi, enzimi che aggrediscono e decimano i carbapenemi, classe di antibiotici ad ampio spettro. Lo stesso Istituto Superiore di Sanità, grazie al Piano Nazionale di Contrasto degli Antibiotici Resistenza, sta proponendo nelle strutture di assistenza sanitaria la promozione di un uso consapevole e appropriato degli antibiotici e di interventi mirati al controllo delle infezioni, con l’obiettivo di tutelare maggiormente la salute degli italiani e abbattere la triste statistica che ci vede protagonisti.

Categorie
Promo Sanità

Musicista operato al cervello mentre suona il piano

Si chiama ‘Awake Surgery’, ed è una tecnica operatoria praticata all’ospedale Bufalini di Cesena. Viene utilizzata per asportare il cancro senza compromettere le abilità artistiche del paziente. Praticamente mentre l’uomo suonava il piano, i medici erano intenti ad asportargli un cancro al cervello. La tecnica prevede una operazione chirurgica a paziente sveglio e stavolta è stata applicata su un insegnante di musica jazz, rimasto vigile e in grado di rispondere a una serie di domande prestabilite dal neuropsicologo. Questo ha consentito di localizzare e asportare completamente e in maniera precisa la massa tumorale senza intaccare e lesionare le aree cerebrali che regolano il linguaggio, il movimento e le altre “funzioni cognitive superiori”. Durante l’operazione neurochirurgica l’uomo ha suonato delle melodie al pianoforte, consentendo all’equipe medica di visualizzare e preservare le aree associate all’abilità musicale. L’intervento è perfettemente riuscito, come certifica la stessa Ausl della regione Romagna. L’Awake Surgery viene utilizzata già da qualche anno, spiegano dall’azienda sanitaria, dopo che gli specialisti cesenati hanno però trascorso un periodo di perfezionamento in diversi centri all’avanguardia, come il Dipartimento di Neuroscienze dell’università di Montpellier in Francia, diretta dal dott. Hughes Duffau, un luminare del settore.

Categorie
Mondo Promo

Bimbo di soli 9 anni sta per laurearsi

L’Università di Eindhoven ha assistito ad un percorso di studi brillante e della durata di soli 9 mesi, e si accinge a consegnare la laurea in ingegneria elettronica all’ottimo studente. Applausi e congratulazioni, ma si va oltre la notizia: perché lo studente in questione ha solo nove anni e un quoziente intellettivo di 145. Laurent Simons, di nazionalità belga, sta così per diventare, a soli 9 anni, il più giovane laureato della storia (sino ad ora il primato spettava ad un giovanissimo americano che nel 1994 si era laureato all’università dell’Alabama a 10 anni). Ha ottenuto lo scorso anno, a soli 8 anni, la maturità e lo ha fatto in un anno e mezzo. Il piccolo Laurent riesce a risolvere problemi complessi, che per una persona normale richiederebbero almeno dieci settimane di applicazione, in poche ore, ed essendo di una intelligenza superiore alla media, su di lui si stanno concentrando le attenzioni dei più prestigiosi atenei del mondo, a partire da Oxford fino ai college americani. Come tutti, anche il bimbo prodigio ha delle aspirazioni e dei sogni per il suo futuro: medico chirurgo o astronauta. C’è quindi da scommettere che la medicina o la NASA guadagneranno presto una mente eccellente a sviluppare i propri progetti.

Categorie
Cronaca Promo

Arrestati 19 rom, 8 con reddito di cittadinanza

A Lamezia Terme, nel quartiere “Ciampa di cavallo”, la Guardia di Finanza ha inferto un duro colpo al traffico e allo spaccio di droga nel calabrese. Nell’ambito dell’operazione condotta dalle fiamme gialle, denominata “Scacco alla regina”, i finanzieri hanno tratto in arresto 19 persone di etnia rom, tre delle quali minorenni. Ma ciò che ha stupito gli inquirenti è il risultato di una indagine successiva: ben otto dei 19 arrestati risultano percepire il reddito di cittadinanza, ennesima incongruenza di una legge che necessita di revisione a monte, all’atto dell’assegnazione con criteri più stringenti e chiari. Disposte per tutti i rom le misure cautelari dal gip presso il Tribunale di Lamezia Terme e da quello presso il Tribunale per i minorenni di Catanzaro. I soggetti coinvolti nell’operazione sono indagati per i reati di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti.